Sessione aperta a Monteorfano del 15 ottobre 2017

Il testo-pretesto proposto da Marco era tratto dal libro ” Prendiamola con filosofia” di E.Bencivenga (vedi allegato).

La facilitazione di Marco è avvenuta in un contesto di tranquillità e di co-partecipazione, in cui gli 11 presenti (tra cui 3 “nuovi” partecipanti e lo stesso Marco) hanno saputo formulare domande, fare un piano di discussione e attivare un pensiero condiviso, in autonomia.
Si è creato proprio un bel clima di sintonia!…un passo in più verso l’assenza di facilitazione!!!

La sessione è iniziata con un giro di presentazione, seguito dall’interrogativo: “cosa è per te filosofia?” e si è conclusa con l’interrogativo: “cosa è per te ‘filosofia come forma d’amore’?”

Tornando al testo-pretesto proposto, l’agenda è stata creata dividendosi in 4 gruppi e formulando una domanda per ciascun gruppo. Il numero ridotto di domande ha facilitato e accelerato la fase del piano della discussione, arrivando ben presto a decidere di concentrarsi sulla relazione tra amore e filosofia (vedi allegato).
Per circa un’ora, ci si è interrogati sulla dimensione individuale (forse la passione?) e sulla dimensione condivisa (forse la filosofia?) dell’amore, cercando di capire quale relazione ci sia tra condivisione, possesso e irrigidimento, e mettendo tutte queste riflessioni in relazione con la filosofia. Ci può essere una filosofia senza l’altro? Si può fare filosofia relazionandosi solo con la natura?
La discussione si è conclusa con questi interrogativi:
c’è una contrapposizione netta tra la dimensione individuale e condivisa? È forse una questione di misura?

Per le prossime sessioni aperte a Monteorfano, il gruppo ha proposto di riprendere questo tema, continuando magari a interrogarsi a partire dal medesimo testo di Bencivenga.
Alla prossima!!!

sessione a Montorfano del 7 maggio 2017

Il testo-pretesto proposto da Maria era il seguente: “Le parole chiave del processo valutativo non sono riconoscere, riprodurre, scegliere, rispondere, bensì divengono inventare, ricercare, applicare, rielaborare.” La conduzione è stata per lo più di Maria, anche se dall’inizio abbiamo concordato che tutti eravamo facilitatori (considerato anche il piccolo numero dei presenti, 6). Tante le domande e […]

Assemblea ordinaria

25 marzo 2017 CONVOCAZIONE DELL’ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI E DELLE SOCIE È convocata l’ASSEMBLEA ORDINARIA dei soci e delle socie per il giorno domenica 9 APRILE 2017 alle ore 6.00 in prima convocazione alle ore 9.00 in seconda convocazione presso il Convento dell’Annunciata, Via Monte Orfano, 9 – 25038 Rovato (Brescia) per discutere e deliberare […]

Quale etica per una comunità di ricerca?

Dal 17 al 19 febbraio 2017, la CdRF ha organizzato presso il Convento S. Maria Annunciata, Monte Orfano (Rovato -BS-), il suo primo seminario dal titolo “Quale etica per una comunità di ricerca?”. In queste tre giornate ricche di dialogo e vissute nel ricordo vivo del caro Fulvio Manara, diverse sono state le tematiche affrontate, […]

Università dei bambini e delle bambine

Il 17 febbraio 2017 le classi 4° della scuola primaria di Coccaglio (BS) sono stati accolti dall’Università degli Studi di Bergamo alla scoperta degli spazi e delle attività del polo di Sant’Agostino. Il professor Ivo Lizzola ha aperto la mattinata dialogando con i bambini e le bambine circa la storia dell’Università; mentre la CdRF e […]

In partenza il corso base

Inizierà sabato 14 gennaio 2017 il percorso di formazione di base in “Comunità di Ricerca, Filosofia con i bambini e con tutti” che si terrà presso l’Istituto Comprensivo di Coccaglio (BS), in via Matteotti 10/A a Coccaglio. Il percorso di 40 ore in presenza è riconosciuto come attività di aggiornamento docenti e il costo di iscrizione […]